CONTATTI

Contattaci al 327/8531886
via Campizzi 27 - Mesoraca, KR
Inoltre ci trovi ogni domenica al mercato di Camisano Vicentino!

Facebook       Twitter      Google plus      Google plus  

RICONOSCIMENTI

Il nostro olio, nel corso degli anni, ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti nazionali e internazionali

La nostra collaborazione con My City Kitchen

Traduciamo in italiano un articolo apparso su oliveoiltimes.com"

Guarda le foto dell'evento fatto a Meriden, in Connecticut, per sponsorizzate la partnership!

“L'olio extra vergine di oliva Enotre è una miscela di Carolea e Nocellara Messinese, proveniente da piante coltivate ad un'altitudine di 600 metri all'ombra delle montagne di Sila, negli oliveti appartenenti a mio padre ", ha dichiarato Pietro Polizzi, aggiungendo che di solito raccoglie le olive all'inizio di ottobre, per ottenere il meglio da queste varietà. "Tuttavia ho ottenuto ottimi prodotti anche raccogliendo all'inizio di novembre", ha sottolineato. Sono stato felice ed eccitato come un ragazzino in un negozio di caramelle per essere parte di questo processo straordinario. Ho visto un modo per aiutare a sostenere il programma My City Kitchen. di Kashia Diaz Cave, My City Kitchen.
Le note di Enotre, erba tagliata e pomodoro hanno incuriosito lo chef e direttore esecutivo della My City Kitchen (MCK), Kashia Diaz Cave, con sede in Connecticut, che ha incontrato Polizzi attraverso un mutuo amico durante una visita di lavoro in Italia. "Quando mi sono connessa con Pietro, sono stata trascinata dalla passione per il suo lavoro con l'olio extra vergine di oliva", ha detto Diaz Cave a Olive Oil Times. "Gli ho fatto molte domande sulla sua attività e lui ha risposto a tutte". Kashia ha sentito il desiderio di scoprire di più sulla produzione di questo oro liquido: come cuoco specializzato, voleva imparare perché era considerato un olio superiore e, dato che la sua famiglia ha una storia di diabete e di alta pressione sanguigna, lei ha cercato di capire perché l'olio può ridurre i rischi di malattia, e ha voluto sperimentare i suoi aspetti sani e tutti i suoi altri usi dal cibo alla bellezza.

Kashia era interessata all'olio extra vergine di oliva come fondatore e cuoco di My City Kitchen, un'organizzazione non profit che si concentra sull'insegnare ai bambini, adolescenti e famiglie a rischio e a basso reddito, come cucinare pasti sani e come comprendere la produzione alimentare e come prepararla con un basso budget, grazie alle semplici abilità di vita e all'educazione alimentare di base. "In primo luogo, ho voluto sperimentare da me ogni passo della produzione", ha detto Diaz Cave. Così si è recata in Calabria con la sua amica Andrea De Silva, fotografa professionista, dove Polizzi li ha portati nei suoi uliveti. "Per raccontare la nostra storia il modo migliore è portare le persone più vicine all'olio d'oliva extra vergine", ha dichiarato Polizzi. "Li portiamo nei nostri splendidi e ripidi oliveti, e raccogliamo a mano. Ciò mostra la nostra passione, e questo è probabilmente quello che ha colpito Kashia quando ha scelto di lavorare con noi ".
Kashia Diaz Cave ha ammesso che non aveva mai capito prima quanto lavoro ci sia nel raccogliere le olive. "Comprendere l'importanza di raccogliere, immagazzinare, ottenre puro olio di oliva non filtrato, sentire odori e sapori, mi ha emozionata. Sono stata felice ed eccitata come una ragazzina in un negozio di caramelle per essere parte di questo processo straordinario ". Durante tale visita sono emersi molti progetti: dare ai suoi adolescenti l'opportunità di viaggiare in Calabria e partecipare alla raccolta come parte di un programma educativo attraverso My City Kitchen. Creare un gruppo di viaggi per permettere agli amici e alla famiglia di sperimentare il raccolto durante la visita in Italia. Collaborare con la famiglia Polizzi per promuovere e vendere il proprio olio di oliva Enotre al MCK Gourmet Café, aperto di recente.
"Ho visto un modo per aiutare a sostenere il programma My City Kitchen," ha affermato Kashia, dato che una parte importante di My City Kitcheb sta nell'educare gli studenti a lavorare con gli agricoltori, visitando fattorie locali nello stato e dando loro una comprensione della produzione alimentare. Molte vite sono cambiate per il meglio attraverso i programmi di cucina My City Kitcheb, come Alex che, all'età di 14 anni era in difficoltà con la legge. Il suo ufficiale di vigilanza lo ha messo in contatto con MCK all'interno di un programma di istruzione e preparazione al lavoro. In un primo momento Alex non era davvero entusiasta di cucinare, ma Kashia Diaz Cave cambiò la sua prospettiva e tre anni dopo lui è uno dei suoi migliori volontari. "La mia passione è aiutare i giovani della città a raggiungere il loro pieno potenziale, e se posso usare la mia cucina per aiutare, allora questo è quello che farò", ha detto Diaz Cave. "Tutti meritano la possibilità di un futuro più brillante".

L'OLIO

L’olio extravergine d’oliva Enotre nasce in Calabria, alle falde della Sila Crotonese. É qui che l’impresa agricola dell’olio Enotre prosegue la produzione olearia della famiglia Pollizzi, raccogliendone la tradizione e la passione per la coltivazione dell’olivo. Ottenuto dalla spremitura di olive della varietà Carolea, Enotre ha un sapore mediamente fruttato e una bassissima acidità dovuta sia al tipo di cultivar che all’altitudine a cui è prodotto. L’olio viene estratto con i metodi più attuali di frangitura, nel rispetto dell’ambiente e senza l’utilizzo di prodotti chimici. Il risultato è un extravergine saporito ma delicato, con un’acidità molto bassa e un gusto leggermente fruttato che esalta i sapori di ogni portata, senza coprirli. Enotre fruttato delicato combina sapientemente la genuinità e il gusto dell’extravergine, l’attenzione moderna per le tecniche agronomiche con la passione della tradizione.

LE OLIVE

La Carolea è una cultivar* d’olivo tipica della Calabria. L’oliva Carolea esige cure agronomiche ma si adatta bene alle diverse condizioni ambientali del meridione avendo una buona resistenza alla siccità, al freddo e alle gelate primaverili. Gli oli estratti da questa cultivar sono caratterizzati da un livello medio di fruttato, un livello medio-leggero di amaro e piccante, con sensazioni prevalenti di erba fresca e foglia di carciofo, sentori di pomodoro e mandorla. Gli uliveti da cui nasce l’olio Enotre si trovano a circa 650-700 metri d’altezza, ai piedi della Sila Crotonese, immersi in un ambiente incontaminato e prezioso per la sua biodiversità. L’altitudine della coltivazione incide per diversi motivi sulla qualità dell’olio prodotto, ritardandone innanzitutto la maturazione dei frutti e consentendone un miglior mantenimento. L’altitudine permette inoltre una maggiore ventilazione riducendo così gli attacchi parassitari come quello della mosca, vera e propria piaga delle coltivazioni sottoposte ad alta umidità.


*Il termine cultivar (sostantivo femminile) deriva dalla contrazione della locuzione inglese cultivated variety (varietà coltivata), a sua volta calco del latino varietas culta, ed è entrato nel linguaggio corrente del settore a partire dagli anni ‘50. In agronomia, col termine cultivar si intende una varietà di pianta coltivata. Da un punto di vista pratico, la cultivar sarebbe analoga alla razza di una specie animale realizzata con la domesticazione e la selezione.

LA RACCOLTA

Non vi è alcun periodo ideale per la raccolta delle olive: la scelta spetta al produttore in base ai fattori ambientali (l’altitudine, l’esposizione al sole e la latitudine delle coltivazioni) e al tipo di olio che vorrà ottenere, un olio più deciso ha bisogno di olive meno mature che però hanno una resa quantitativamente minore. La fase della raccolta è quindi uno dei momenti più importanti all’interno del ciclo di produzione dell’olio extravergine d’oliva. Tradizionalmente, la raccolta avviene a mano, attraverso lunghi bastoni o tramite appositi “pettini”. Tuttavia, queste tecniche tradizionali nella maggior parte dei casi sono state rimpiazzate da moderni agevolatori meccanici che scuotono le fronde degli ulivi e fanno cadere i frutti sulle reti poste ai piedi degli alberi. Alle pendici della Sila crotonese, le caratteristiche morfologiche del territorio aspro e scosceso rendono la raccolta lenta e laboriosa, scandita dai terrazzamenti delle colline. Non meno importante per ottenere un olio fragrante e privo di odori sgradevoli è il metodo di stoccaggio delle olive: subito dopo la raccolta, le olive vengono riposte all’interno di apposite cassette aerate, lontano da fonti di calore. La frangitura, infine, avviene nel giro di appena 18-24 ore dalla raccolta. Questa contiguità garantisce che le olive non fermentino in modo anaerobico dando origine alla formazione di “alcoli alifatici” che produrrebbero nell'olio difetti sostanziali come il “riscaldo” e la “muffa”. Per la raccolta, l’impresa si avvale della competenza di Carmine Iannone, noto agronomo della regione.

CASSETTE REGALO

CONFEZIONI
La nostra azienda propone quattro diverse confezioni originali adatte per ogni occasione di regalo.

ENOTRE & MY CITY KITCHEN

The Italian Connection, 21 aprile 2016, Meriden, Connecticut, USA

INTORNO A MESORACA

Foto di Daniele Spinelli

RACCOLTA 2013

Mesoraka, contrada Campizzi

RACCOLTA 2014

Mesoraka, contrada Campizzi

Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1

RACCOLTA 2015

Mesoraka, contrada Campizzi

Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1
Image 1

Image Title

1/10

SCRIVICI ! :)

DOVE SIAMO

Ci trovi al mercato di Camisano Vicentino tutte le domeniche!